petit verdot

Consultalo in:    

Igt

Lazio Rosso

Varietà

Petit Verdot

Clima e terreno

I vigneti sono localizzati nelle campagne di Cori, alle pendici dei Monti Lepini, sotto l’influenza delle correnti marine che giungono dal litorale Laziale. Questo garantisce estati calde ed asciutte seguite da autunni freschi e ventilati, con forti escursioni termiche tra il giorno e la notte durante il periodo di maturazione delle uve. I terreni, di origine vulcanica, sono argillosi di medio impasto, con un equilibrato apporto di sostanze nutritive, che consentono lo sviluppo di una viticoltura di qualità

 

Vigneto

Il Petit Verdot, vitigno internazionale dalle grandi caratteristiche sensoriali e gustative, presenta nei nostri territori vulcanici e con l’ausilio dei nostri climi mitigati dall’influenza del mare la sua massima espressione qualitativa. Il vigneto coltivato controspalliera con potatura a cordone speronato, con 5000 ceppi per ettaro presenta una produzione limitata ad appena 1 - 1,5 kg di uva per pianta. Nella gestione sono previsti prima diradamento dei germogli per garantire un’adeguata gestione della produzione, nonché defogliature e cimature che vanno dall’allegagione fino al momento della maturazione per garantire il giusto equilibrio di maturità fenolica e aromatica delle bacche. I trattamenti, le concimazioni e la gestione del suolo seguono la filosofia dell’agricoltura a basso impatto ambientale. La raccolta avviene a perfetto raggiungimento della maturazione delle uve che mediamente avviene per fine settembre.

Vinificazione ed invecchiamento

Le uve sono raccolte a mano e vinificate ad una temperatura monitorata e bilanciata durante l’intero processo per incrementare la porzione fenolica, che ne fa di questo vino un prodotto elegante e seducente, di grande importanza, con un’eleganza veramente inconfondibile. La macerazione con rimontaggi alternati a delestage si protrae per la durata della fermentazione alcolica e malolattica. Successivamente alla fermentazione malolattica il vino viene affinato in barriques 30% nuove e 30% di secondo passaggio per almeno 6 mesi ed il resto affina in acciaio. Successivamente all’assemblaggio in vasca di acciaio il vino viene lasciato stabilizzare per circa un mese prima dell’imbottigliamento che non è preceduto da filtrazione. Il vino imbottigliato affina per almeno 3 mesi prima di essere commercializzato.

Caratteristiche organolettiche

Colore rosso rubino intenso con riflessi violacei; profumo di fiori, in particolare la viola, accompagnato da note di confettura di ciliegie ed un finale speziato. Al gusto è morbido ed elegante, i tannini pur presenti in grande quantità risultano fini ed avvolgenti.

Abbinamento

Ideale con grigliate di carne, stufati, arrosti e formaggi di stagionati.

Temperatura di servizio consigliata: 18°C.

Dati Analitici

Alcool: 13,5% vol - Acidità totale: 5 g/L - pH: 3,60 - Zuccheri: 1,5 g/L